Visita guidata della citta' di Molfetta

 

 

Print

Molfetta, 10/06/2016


"Era da tempo che desideravo partecipare ad una visita guidata di Molfetta e l'occasione è arrivata qualche giorno fa, quando Isabella, una guida turistica della ProLoco Molfetta, si è offerta di accompagnarmi."

Un mini tour, della durata di due ore circa, alla scoperta della storia di Molfetta.

Dal Neolitico, periodo al quale risalgono le prime tracce ritrovate all'interno del Pulo, ai primi insediamenti urbani nella penisola di Sant'Andrea.

Attraverso un percorso iniziato in piazza Municipio, in cui peraltro ha sede la Pro Loco, Isabella ci ha condotti all'interno della città antica sino a raggiungere corso Dante e la muraglia, passando per i principali edifici come il palazzo Nesta, la chiesetta della Morte, il torrione Passari, il Duomo, L'arco raffigurante San Corrado, San Nicola e la Madonna dei martiri, la Porta, palazzo Lupis Lioj, la Cattedrale e la chiesa di San Pietro.

Melfi, un piccolo villaggio di pescatori risalente al 925 d.c., dall'epoca romana ai giorni nostri ha visto, nei secoli, un susseguirsi di dominazioni passando ai bizantini, ai longobardi, ai normanni, agli spagnoli e, in epoca più recente, agli austriaci.

Una storia fitta ed affascinante quella che ci ha raccontato Isabella. Le due ore in sua compagnia sono volate e mi ha fatto venir voglia di scoprire ancora tanto altro su Molfetta e la sua storia.

"Infatti, mi sono già prenotata per la prossima visita al faro ed alla Basilica della Madonna dei Martiri e Ospedaletto dei Crociati."

I miei anni vissuti lontano da Molfetta e la mia attività di blogger, che mi porta a viaggiare continuamente, hanno fatto crescere in me il desiderio di approfondire la conoscenza della mia città.

Potrà sembrare bizzarro o paradossale, detto da me, ma viaggiare lontano serve anche per apprezzare le cose vicine. Quando viaggiamo ci poniamo in una posizione di ascolto verso il nuovo. Ci documentiamo, facciamo ricerche, consultiamo delle guide e partecipiamo a visite turistiche. Cerchiamo di visitare il più possibile nel poco tempo che abbiamo: musei, chiese, luoghi storici. Siamo affamati di conoscenza.

Nel luogo in cui passiamo la maggior parte del tempo, a “casa nostra” diamo molte cose per scontate. Per mancanza di tempo, perchè possiamo farlo quando vogliamo e poi non lo facciamo mai, perchè commettiamo l'errore di sottovalutare ciò che è sempre sotto i nostri occhi.

Insomma, l'erba del vicino è sempre più verde. Invece no, io non voglio dare le cose per scontate. Perciò, voglio conoscere il posto in cui ho scelto di vivere, voglio farlo anche attraverso i tour guidati, come quelli organizzati dalla ProLoco e voglio raccontarvelo.

Noi dell'Associazione Oll Muvi, quelli di I Love Molfetta, ringraziamo Tania de Cesare per averci reso partecipi e aver raccontato la sua esperienza "da turista" a Molfetta, e ci congratuliamo con la "guida turistica" Isabella de Pinto per lo splendido e importante lavoro che svolge nell'accogliere chi è "affamato" di cultura.

 

 

 




23/09/2017

Lo chef pugliese, di Molfetta, che sta conquistando Milano

22/09/2017

La stampa Americana: Madonna dei Martiri in trionfo ad Hoboken NJ

Video

Hoboken Italian Festival MdM 2017

Foto

Hoboken Italian Festival MdM 2017