Home Page Molfetta, 19/04/2014
Cì Sìm | Addò Stìmm | Còm pùt V-Nèjè | E’ imbòrtènd | info@ilovemolfetta.it
ItalianoEnglishEspanolFrançaisGermanMolfettese

Mbortend

U'Vidie

Oggett

Fa Fest

Strat

Spés

Atturn

Rzzett

Fotografì

U'Timb

RNtiz

U'Mun

Emerc

U'Giornel

Hoboken

WTC

Facebook
YouTube
Myspace
Flickr
Twitter Telefono Google + Pinterest




PrintCondividi su Facebook
Un grazie a L'Altra Molfetta

Un grazie a L'Altra Molfetta MOLFETTA - articolo di Auguri per il 3rd Birthday I Love Molfetta

MOLFETTA 20/05/2012

Vanno i nostri ringraziamenti di "cuore" agli "amici" de L' Altra Molfetta per la pubblicazione, sul mensile del mese di maggio 2012, dell'articolo dedicato al nostro progetto che ha raggiunto i tre anni, Yes! 3rd Birthday I Love Molfetta

Riportiamo integralmente:

Happy Birthday I Love Molfetta

Molti lettori ricorderanno che qualche tempo fa la nostra città fu “invasa” da una miriade di cuori rossi che alimentarono la curiosità di tanti. Poi l’arcano venne svelato. Si trattava del logo di un nascente e inusuale sito web: I Love Molfetta.

Non l’ennesimo magazine on line ma un sito internet nato, per volontà dell’associazione culturale “Oll Muvi”, con l’obiettivo di valorizzare la nostra città, la sua gente, le sue tradizioni, la sua storia, fare il pieno di ottimismo, fornendo solo “good news” (buone notizie) e mettendo al bando la cronaca nera, giudiziaria e politica.

Sono passati tre anni e I Love Molfetta è riuscito a centrare i suoi obiettivi.

Il sito si rivolge a quanti sono stanchi di notizie negative o drammatiche e vogliono “prendersi una pausa”, naufragando per qualche tempo su un’isola felice, tra informazioni e immagini di eventi o iniziative culturali, turistiche e promozionali.

A quanto pare, una scelta molto apprezzata, considerando la continua crescita degli accessi al sito. Intanto, in questi tre anni sono stati caricati oltre 30 video sul canale Youtube/LoveMolfetta mentre i tre profili facebook collegati a I Love Molfetta contano oltre 15000 amicizie.

Ma uno degli obiettivi più ambiziosi che Roberto Pansini e i suoi collaboratori hanno avuto ben chiaro sin dall’inizio di questa avventura era quello di raggiungere il maggior numero di persone nel mondo per ricostruire un rapporto costante con gli emigranti molfettesi e con i loro discendenti.

Non a caso il sito è scritto in 6 lingue: italiano, inglese, francese, tedesco, spagnolo e "molfettese".

Sì, proprio il nostro dialetto è stato considerato una vera e propria lingua. Per la verità, fedele al suo spirito “corsaro”, I Love Molfetta ha scelto consapevolmente di non tener conto delle regole fonetiche nè degli accenti, trascrivendo i nostri termini dialettali esattamente come si pronunciano. In realtà si tratta di un espediente: il molfettese è stato inserito per ridurre le distanze tra la città e gli emigranti di seconda o terza generazione. Figli e nipoti di coloro che nel secolo scorso hanno dovuto lasciare Molfetta, andando alla ricerca di una vita migliore, spesso non conoscono l’italiano ma parlano la lingua degli stati in cui vivono e un molfettese spesso arcaico e “sporco” (in altre parole non conoscono le regole della fonetica e, forse, non sarebbero in grado di leggere e comprendere i termini correttamente trascritti).

I “puristi” potranno trovare da ridire ma c’è un dato di fatto di cui tener conto: il sito è riuscito a riavvicinare moltissimi emigranti molfettesi sparsi in tutto il mondo.

Ma lo staff di I Love Molfetta è consapevole tali risultati sono stati raggiunti soprattutto grazie a quanti portano nel loro cuore la nostra città e hanno apprezzato il loro progetto, per questo sottolineano all’unisono: «In tre anni ne sono cambiate di cose, ma non è cambiata la nostra voglia di divertirci e di divertirvi con una pioggia colorata di "good news" che fanno bene al cuore… ci limitiamo a dirvi grazie, di cuore. Perchè yes, ce l’abbiamo fatta. Perchè yes, sappiamo che ci siete in ogni parte del mondo. Perchè siamo ancora qui e a tutti siamo pronti a sorridere, yes!»

Allora, Happy Birthday I Love Molfetta e cento di questi giorni.

articolo scritto da: Isabella de Pinto
pubblicato sul mensile L'Altra Molfetta maggio 2012








 
© Associazione culturale “Oll Muvi” - Molfetta - CF 93369320721