Scoprirsi Italiani: i viaggi delle radici in Italia

 

Scoprirsi Italiani: i viaggi delle radici in Italia

 

Print

Molfetta, 29/05/2020


L'Associazione Oll Muvi, ai più conosciuti come I Love Molfetta, iscritta all'albo dei Pugliesi nel Mondo e delegata CIM per la Regione Puglia, oggi attraverso il nostro sito web condivide il comunicato stampa su un tema di notevole interesse, che da sempre ci piace valorizzare "il turismo di ritorno".

L’Associazione AsSud (che ha fra le finalità statutarie lo studio dell’emigrazione e del rapporto fra migrazioni e territori di partenza e di arrivo, si veda a tal proposito il “Piccolo Festival delle Spartenze” fondato dall’Associazione nel 2016) ha istituito l’Osservatorio sulle Radici Italiane (ORI).

L’ORI sta lavorando da tempo al tema del turismo di ritorno e delle radici, attività che ha dato vita all’idea di una ricerca dal titolo "Scoprirsi Italiani: i viaggi delle radici in Italia."

L’indagine, finalizzata a una pubblicazione, raccoglierà gli esiti empirici e teorici di un questionario semistrutturato già messo a punto in 6 lingue (italiano, inglese, spagnolo, portoghese, francese, tedesco), che sarà somministrato a un campione esteso e stratificato di italiani all’estero e oriundi, residenti nelle aree maggiormente interessate dall’emigrazione e dalla presenza italiana.
Gli studiosi che attualmente costituiscono l’Osservatorio sono Giuseppe Sommario, Marina Gabrieli, Riccardo Giumelli, Delfina Licata.

Finalità del progetto di ricerca
Il progetto di ricerca intende porre rimedio a una duplice lacuna: la carenza di una riflessione teorica organica e multidisciplinare che permetta una lettura trasversale del fenomeno; la mancanza di una indagine quantitativa su scala internazionale che possa far conoscere meglio i protagonisti (effettivi e potenziali) dei viaggi di ritorno e delle radici. Sarà possibile quindi procedere poi con la corretta interpretazione della complessità del fenomeno e delle sue interrelazioni con la cultura italiana.

Azioni principali e metodologia
Grazie al questionario (CLICCA QUI) ci si prefissa di: circoscrivere e comprendere il fenomeno del turismo di ritorno e delle radici; conoscere quanta sete d’Italia, di italianità e di italicità c’è nel mondo, quanto desiderio di sentirsi parte di un’unica Storia, quali sono le mete di arrivo, quali i luoghi di origine, che tipo di esperienza turistica si vorrebbe fare, quale si è fatta, che tipo di costi si è disposti a sostenere. La ricerca sarà inoltre accompagnata da approfondimenti qualitativi, interviste ad hoc e focus group. Fra l’altro, alla luce di quanto sta accadendo, un’indagine come questa che fotograferà il viaggiatore post-Covid può essere uno strumento essenziale per orientare azioni e politiche future, anche perchè proprio il turismo delle radici e di ritorno potrebbe assumere un ruolo ancora più importante nei viaggi del futuro. Del resto, questo è solo il primo passo, al quale ne seguiranno altri (monitoraggio, analisi di alcune iniziative) tesi a descrivere in modo sempre più esaustivo il turismo delle radici in Italia e le sue enormi possibilità.

 

Riproduzione riservata. La riproduzione è concessa solo citando la fonte con link alla news.

 

 

 




14/07/2020

Radio M.I.R.E. intervista Roberto Pansini

Radio M.I.R.E. intervista Roberto Pansini

14/07/2020

Rassegna di teatro studiata per bambini e famiglie

Rassegna di teatro studiata per bambini e famiglie

Video

#weareinmolfetta #ilovemolfetta : il video

#weareinmolfetta #ilovemolfetta : il video

Photo

Little Big Italy racconta la festa della Madonna dei Martiri ad Hoboken

Little Big Italy racconta la festa della Madonna dei Martiri ad  Hoboken