La scarcella molfettese

 

La scarcella molfettese

 


La scarcella = scarcèdde in vernacolo molfettese

Periodo di Pasqua a Molfetta è periodo di tradizioni: le scarselle molfettesi

Noi di I Love Molfetta Vi pubblichiamo la ricetta tramandata da generazioni nelle famiglie molfettesi.

La lavorazione è un po lunga e difficile per chi è alle prime esperienze.

Speriamo di riuscire a far felice qualcuno alcuni voi che ci seguite e sostenete quotidianamente.

Ingredienti per cinque scarcelle piccole per la base simil frolla
1 kg di farina
8 tuorli (non buttate gli albumi che servono)
400 gr zucchero
200 gr olio evo
2 bustine vanillina o buccia di limone se la gradite
1 bustina di lievito in polvere
latte quanto basta

per la pasta reale
8 albumi
400 mandorle lessate e sbucciate ( possibilmente "fra'Giullie )
scorza di limone

per il ripieno
marmellata di amarene o ciliegie

per la copertura
buste di zucchero a velo da 125 gr e 3 cucchiai d'acqua
(ogni busta copre circa 2 scarcelle piccole)

per la decorazione
zuccherini ed ovetti colorati e la vostra fantasia!

Siete pronti?

Separate i tuorli dagli albumi e mettete questi ultimi da frullate i tuorli con lo zucchero e l'olio fino a renderli spumosi, oggi saranno in tanti ad utilizzare il "Bimby" aggiungete farina, vanillina, lievito e latte quanto basta a render l'impasto una palla tipo frolla, lasciare riposare all'aria.

Nel frattempo preparate la pasta reale, frullare le mandorle alla massima potenza fino a renderle finissime, aggiungere la buccia di limone, se la gradite, e zucchero fino ad avere un impasto (l'olio delle mandorle amalgama il tutto), intanto montare a neve fermissima gli albumi e amalgamare senza smontare gli albumi alla pasta di mandorle così avrete la pasta reale.

Stendete la pasta frolla aiutandovi con un foglio di carta forno sopra ed uno sotto (appiccica un po') reallizate la forma desiderata (campane,cuori, stelle) o tagliando la pasta con forme affilate o, come faccio io,realizzando delle forme sulla carta forno (che non appiccica) e tagliando intorno con il coltello mettete uno strato di pasta reale, avendo cura di non riempirle troppo e di lasciare un dito o due dal bordo per evitare che esca in cottura coprire con uno strato di marmellata e poi con uno di frolla e sigillare i bordi pigiando coi polpastrelli.

Cuocere in forno fino a doratura..non troppo, mi raccomando perchè si induriscono all'aria e dal momento che si fanno parecchi giorni prima diventerebbero pietre se le cuocessimo molto il giorno dopo si inizia con la glassata.

Si mischia una bustina di zucchero a velo da 125 con due/ tre cucchiai d'acqua fino ad ottenere una pastella che "fili" si fa colare sulle scarcelle messe su una graticola, altrimenti chi le stacca più, avendo cura con un pennello di coprire anche i bordi.

Con la glassa morbida decorare con zuccherini e ciò che vi piace tipo cioccolate varie, ed attendere l'asciugatura completa, altrimenti la glassa si spacca nello spostamento, mettere sui vassoi da portata e non vi resta che gustarle..in genere però si mangiano il giorno di Pasqua.

Vi INVITIAMO A GUARDARE IL VIDEO della Scarcella molfettese

 

 




22/10/2019

Il convegno: artificiale, non troppo artificiale

Il convegno: artificiale, non troppo artificiale

21/10/2019

La salsa di pomodoro in casa negli USA

La salsa di pomodoro in casa negli USA

ècran

La festa gemella ad Hoboken: la Madonna dei Martiri NJ USA2019

La festa gemella ad Hoboken: la Madonna dei Martiri NJ USA2019

Photo

Festa Regionale dei Pugliesi nel Mondo

Festa Regionale dei Pugliesi nel Mondo